Facebook Pixel Medicine da portare in viaggio

Medicine da portare in viaggio

Visto-Australia-Medicine-viaggio

Dopo aver deciso la meta del nostro viaggio è sempre bene informarsi se ci sono problemi sanitari particolari o se ci sono delle vaccinazioni obbligatorie o consigliate specifiche da farsi. Sul sito della Farnesina 'Viaggiare Sicuri’ (www.viaggiaresicuri.mae.aci.it) si possono trovare tutte le informazioni del caso. Per le vaccinazioni ci si può recare presso il centro vaccinazioni internazionali della Asl di competenza.

Ogni paese di destinazione, compreso l’ Australia ha delle restrizioni sul trasporto e l’ingresso di medicinali nel territorio.

Quali sono i farmaci che non devono mancare in valigia? È bene fare una precisazione, nel senso che i farmaci da mettere in valigia dipendono dal tipo di viaggio, dalla destinazione, dalla durata.
Se la destinazione del viaggio è un paese caldo o soggetto a condizioni igieniche – sanitarie a rischio, è assolutamente necessario rivolgersi al proprio medico per farsi consigliare un eventuale idonea profilassi farmacologica e vaccinale.

Quali sono i farmaci che assolutamente non devono mancare in valigia?

Innanzitutto coloro che seguono una terapia medica cronica devono portare un’adeguata scorta di medicinali (ad es. antidiabetici, antipertensivi, antiepilettici, antianginosi, anticoncezionali ecc.) in modo da coprire il periodo di tempo in cui si troveranno lontani da casa. Infatti, soprattutto quando ci si reca all’estero, può essere difficile se non impossibile riuscire a reperire il particolare farmaco di cui si necessita. È comunque consigliabile portare insieme ai medicinali abituali anche una prescrizione del medico curante in lingua inglese in cui sia annotato, oltre al nome commerciale del medicinale, anche il nome e la quantità di principio attivo contenuto in quel particolare prodotto: in questo modo, in caso di necessità, se quel particolare farmaco non è commercializzato nel Paese destinazione del nostro viaggio è almeno possibile ricorrere temporaneamente ad un preparato equivalente.

In linea di massima è consigliabile portare in viaggio alcuni prodotti che teniamo abitualmente nell’armadietto di casa quali:

  • un antipiretico (contro la febbre)
  • un analgesico (contro il dolore)
  • un antidiarroico
  • un antibiotico a largo spettro d’azione
  • un antinfiammatorio
  • un farmaco contro la chinetosi (mal d’auto, mal di mare, mal d’aria)
  • un collirio
  • un prodotto repellente contro le zanzare ed altri insetti
  • una crema antiscottature
  • un Kit da pronto soccorso con cerotti, disinfettante, qualche siringa sterile e l’occorrente per una pronta medicazione
  • un termometro
  • una pomata contro ematomi e distorsioni
  • se si è programmato una vacanza in montagna è prudente premunirsi del siero antivipera.

 

Durante il viaggio è altamente consigliabile non mettere i farmaci in valigia ma nel bagaglio a mano perché in questo modo, in caso di smarrimento dei bagagli, oltre ad eliminare il rischio di dover eventualmente interrompere una terapia medica cronica si è sicuri di poter disporre in qualsiasi momento, se necessario, della propria “farmacia da viaggio”.

Inoltre è importante tenere presente che alcuni farmaci risentono delle alte temperature per cui, in questo caso, ci si deve premunire di appositi contenitori che proteggano questi prodotti da possibili shock termici. È consigliabile sciogliere eventuali dubbi riguardo all’ utilizzo dei farmaci che si portano in viaggio chiedendo, prima della partenza, delucidazioni al proprio medico; è comunque buona norma fare attenzione a conservare sempre nelle confezioni dei farmaci i foglietti con le istruzioni per l’uso per poterli consultare ogniqualvolta se ne presenti la necessità.

Ma i medicinali si possono portare in aereo?

Sì, è possibile trasportare medicinali nel bagaglio a mano anche se è bene limitare le medicine a ciò che è indispensabile per il periodo del viaggio aereo.

È preferibile che le medicine vengano trasportate nelle loro confezioni originali, affinché siano riconoscibili.

Durante il controllo di sicurezza vi potrà essere richiesta la prova della reale necessità delle medicine salvavita che state portando a bordo dell’aereo. A tal fine, è necessario ricordarsi di portare con noi il certificato medico che le prescrive. I farmaci devono essere conservati nella loro confezione originale e con il foglietto illustrativo.

Relativamente al trasporto di medicinali liquidi, nonostante le restrizioni è possibile portare nel bagaglio a mano medicinali in quantità non superiore a 100 ml presentati in singoli contenitori, sempre accompagnati da prescrizione medica che ne giustifichi l’uso.

Siringhe ed insulina in aereo

Visto Australia insulina aereo

Questo è uno di quei casi particolari a cui bisogna prestare attenzione. Le regole di sicurezza imposte, vietano la presenza nel bagaglio a mano di siringhe, ma la problematica è diversa se il passeggero ha la necessità di potare con se a causa di una patologia. In questo caso il passeggero ha l’obbligo di portare con se un certificato medico che attesti la patologia sofferta. Inoltre sarà obbligatorio avvisare il personale addetto al check-in. Le siringhe trasportate dovranno essere inserite in un secondo contenitore di plastica trasparente.

Per qualsiasi domanda inerente il viaggio sul territorio australiano, a partire da Visto Australia o per l'organizzazione del viaggio stesso compreso la preparazione dei bagagli, gli obblighi di dogana, è possibile chiedere informazioni inviando una mail dal modulo di contatti presente sulla homepage del sito o consultando la guida al visto per Australia.

 

Visto Australia onLine

Noi utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Chiudendo questo banner o continuando a navigare sul nostro sito, acconsenti all’uso dei cookies. Per maggiori informazioni leggi la nostra politica sui Cookies